Sensori intelligenti: dimensioni ridotte e massime prestazioni

focuson

Primo produttore al mondo di sensori intelligenti e tra i principali player in fatto di sistemi di sicurezza e di elaborazione delle immagini, wenglor sensoric utilizza standard di comunicazione allo stato dell’arte, che trovano applicazione in innumerevoli contesti industriali. Le soluzioni studiate, in particolare, per il comparto packaging e food & beverage, sono in mostra a interpack.

Proprietaria di innumerevoli brevetti, wenglor copre l’intero spettro delle possibili applicazioni con oltre 4.000 prodotti, che sfruttano le potenzialità offerte dalle più svariate tecnologie - optoelettronica, ultrasuoni e induttiva -  oltre a soluzioni specifiche per l’image acquisition, il 2D/3D, la lettura barcode e safety.
Le soluzioni wenglor nascono con caratteristiche di intelligenza, integrabilità e apertura verso tutti i più importanti standard di comunicazione (tra cui IO-Link, Profinet, Ethernet/IP, EtherCAT), che di fatto le rendono “Industry 4.0 ready”.
A Interpack 2017 sarà disponibile l’intera panoramica dei prodotti dedicati al packaging, tra cui i nuovi lettori stazionari di codici 1D/2D delle serie C5KP e C5PC e il sensore reflex a ultrasuoni U1KT001.

Scansione e rilevamento di alta qualità
• I lettori stazionari di codici 1D/2D delle serie C5KP e C5PC assicurano prestazioni di lettura eccezionali su ogni sfondo di dimensioni minime (equivalente a una scatola di fiammiferi).
Pronti all’uso, non richiedono l’installazione di alcun software, poiché le impostazioni di scansione, anche in caso di codici danneggiati o che necessitano di una più elevata risoluzione, possono essere regolate attraverso l’intuitiva interfaccia utente del software WebLink.
La serie C5KP e C5PC dispone di funzioni di configurazione e messa a fuoco automatica e nuovi algoritmi di decodifica proprietari. In configurazione a linea e/o raster consentono di leggere fino a 1.400 codici a barre al secondo.

• Anche il sensore reflex U1KT001 wenglor per il tasteggio diretto a ultrasuoni è caratterizzato da ingombro ridotto (32 x 16 x 12 mm) e prestazioni davvero elevate, tra cui un campo di misura variabile compreso tra 30 e 400 mm.
Le due uscite di commutazione indipendenti possono essere configurate tramite IO-Link o mediante la funzione Teach-In per il rilevamento di oggetti che possono essere opachi, trasparenti o riflettenti (a prescindere, quindi, da materiali, colori o finiture superficiali).
I sensori reflex U1KT001 risultano ideali negli impianti di imbottigliamento per il rilevamento e il controllo dei valori di minimo e di massimo durante le operazioni di misura del livello: efficaci anche a condizioni ambientali che potrebbero generare interferenze (luci estranee, nebbia o polvere).

A PROPOSITO DI WENGLOR
wenglor sensoric italiana Srl è la filiale locale di wenglor sensoric GmbH, azienda tedesca che sviluppa tecnologie di automazione innovative che comprendono una gamma di sensori intelligenti, sistemi di sicurezza e di elaborazione delle immagini. Con un focus costante su qualità e innovazione, wenglor è stata fondata nel 1983, ed è guidata dalla famiglia Baur, oggi alla seconda generazione. Con sede a Tettnang (D), wenglor conta oltre 800 dipendenti worldwide; è strutturata con quattro siti di produzione, un centro logistico internazionale e 44 filiali nel mondo, che servono 55.000 clienti in 45 paesi diversi.

 

23.03.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste