OPINIONI

La conoscenza è partecipazione (2)

Editoriale di Stefano Lavorini

«È un vero peccato. Tante idee, tanti progetti, tanti sforzi, tanto lavoro e soldi … e poi, a dispetto di tutto, bilanci che - a esser sinceri - potremmo definire nella migliore delle ipotesi non del tutto adeguati alle attese e alla qualità dei contenuti...».
Con queste parole ho aperto l'editoriale di luglio/agosto e, come promesso, proseguo il discorso dedicando questa seconda puntata a...…

La conoscenza è partecipazione (1)

Editoriale di Stefano Lavorini

È un vero peccato. Tante idee, tanti progetti, tanti sforzi, tanto lavoro e soldi … e poi, a dispetto di tutto, bilanci che - a esser sinceri - potremmo definire nella migliore delle ipotesi non del tutto adeguati alle attese e alla qualità dei contenuti.

La poca attenzione all'evidenza dei fatti

Editoriale di Stefano Lavorini

Buongiorno a tutti, mi sentite bene? Questo è il classico preludio di qualsiasi incontro assembleare, fatto dal relatore per richiamare l’attenzione su quanto ha in animo di illustrare alla platea.
Catturare l’attenzione del pubblico, comunicare fatti e valutazioni, stimolandolo a una riflessione, è sempre un’impresa. In particolare oggi, immersi come siamo in un flusso comunicativo che, per eccesso e ridondanza, è spesso vissuto come un inevitabile rumore di fondo.

Pianeta Cina

Fare affari nel Paese di Mezzo gestendo con efficacia i rapporti con rappresentanti, clienti, fornitori e collaboratori. A partire da questo fascicolo, ItaliaImballaggio propone una serie di informazioni e analisi (elaborate da Alessandro Zaccarini, esperto in relazioni d’affari italo-cinesi) sulle principali tattiche di negoziazione e i modi della relazione tipici di imprenditori e manager “locali”. Con i relativi consigli su come affrontare al meglio le trattative.

Italiani affidabili e orgogliosi

Editoriale di Stefano Lavorini

«Italia si' Italia no Italia gnamme, se famo du spaghi.
Italia sob Italia prot, la terra dei cachi.
Una pizza in compagnia, una pizza da solo; un totale di due pizze e l'Italia e' questa qua…».
(Elio e Le storie Tese, La terra dei cachi, Festival di Sanremo, 1996)

Caduti nella rete… per scelta

Editoriale di Stefano Lavorini

C’è altrettanta differenza tra noi e noi stessi, che tra noi e gli altri
Michel de Montaigne, filosofo e scrittore francese, 1533-1592
            
Se è vero che l’unione fa la forza, quello che per una piccola azienda è impossibile potrebbe non esserlo se si fa “gruppo”… Questo è il succo della questione. Questo il senso e l’obiettivo del contratto di rete che apre la strada “a un’azienda virtuale a geometria variabile” capace di rispondere meglio a un mercato in crisi, dominato da concorrenti e clienti sempre più grandi e agguerriti.

Quanto vale l’uomo?

Editoriale di Stefano Lavorini

«Vale la pena di vivere lungamente e di sopportare i dolori che il destino imperscrutabile mescola ai nostri giorni, se infine riusciamo ad acquistare chiarezza in noi e se il problema di tutti i nostri sforzi si coglie e si chiarifica nei risultati delle nostre azioni».

Nel segno di Alfio

Editoriale di Stefano Lavorini

Il 2 gennaio 2013 si sono svolti a Corsico (MI) i funerali di Alfio Gianatti, amministratore delegato della Cicrespi Spa, vinto in pochi mesi da una grave malattia.

Un po’ di buona, saggia strategia

Molto di moda fino ai primi anni ’90, i discorsi relativi alla strategia aziendale sono caduti in disuso... per abuso. All’inizio del 2000 fiorivano teorie strategiche fantasiose e audaci, sfavillanti di allegria e ottimismo. Il web e la tecnologia sembravano offrire possibilità infinite di comunicazione, su base planetaria. Tutto funzionava bene e prometteva di funzionare ancora meglio se solo si fosse osato di più, e si fosse lasciata briglia sciolta ai maghi dei database relazionali e delle conseguenti possibili, nuove, brillanti segmentazioni.

SIT-com

Editoriale di Stefano Lavorini

Secondo Wikipedia, la sit-com (situation comedy) è un genere di commedia basato sulla rappresentazione dell'interazione emotiva e sociale di un ristretto numero di personaggi immersi in un ambiente familiare, in cui lo spettatore può facilmente immedesimarsi.

Pagine

Iscriviti a RSS - OPINIONI