IPACK-IMA: l'edizione 2018 presentata a Interpack

Al centro dell’incontro con la stampa internazionale del 6 maggio scorso a interpack, La nuova compagine societaria, il layout ordinato in base ai mercati di destinazione, le attività di promozione internazionale, il progetto The Innovation Alliance.

Riccardo Cavanna e Domenico Lunghi, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato della società che organizza la manifestazione, hanno presentato le novità che caratterizzeranno IPACK-IMA 2018, in programma a Fiera Milano dal 29 maggio al 1 giugno 2018.

Un layout chiaro e focalizzato sulle Business Community. Come ha dichiarato in apertura Cavanna, si tratta di una «edizione che segnerà un punto di svolta per la mostra dedicata alle tecnologie di processo e confezionamento food e non food. Dopo l’acquisizione della società organizzatrice da parte di Ucima (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il confezionamento e l’imballaggio) e Fiera Milano, sono state infatti ridefinite le linee strategiche della manifestazione con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente l’internazionalità della fiera e rendere l’Italia una tappa obbligata per gli operatori del settore, interessati a conoscere le ultime innovazioni tecnologiche, i materiali più performanti e le soluzioni di logistica all’avanguardia».

Grazie al supporto delle principali aziende italiane produttrici di macchine per il confezionamento associate ad Ucima (alla conferenza stampa rappresentata dal suo presidente, Enrico Aureli) nonché agli storici espositori della manifestazione, è stata implementata una nuova suddivisone del layout espositivo in base ai mercati di destinazione.
Ciascun padiglione ospiterà infatti le aziende espositrici in base alle principali industrie di riferimento, identificate attraverso otto business community: Food, Fresh&Convenience; Confectionary; Beverage; Pasta, Bakery & Milling; Industrial & Durable Goods; Health & Personal Care; Chemicals Industrial & Home, Fashion & Luxury.

Temi trasversali. Sono stati inoltre definiti alcuni grandi temi trasversali alle business community che contraddistingueranno sia le proposte in mostra sia gli approfondimenti didattici e convegnistici. Le linee guida del percorso espositivo saranno anticontraffazione, e-commerce, sostenibilità e Industry 4.0.

Materiali in primo piano. Al centro della nuova sezione Ipack-Mat, l'innovazione a tutto campo dei materiali. L'area, organizzata in collaborazione con Material ConneXion Italia, sarà interamente dedicata a materie prime, semilavorati e componenti per imballaggi ad alto valore aggiunto  e contenitori, con l'intento di offrire spunti creativi alle funzioni strategiche aziendali, dalla Ricerca & Sviluppo al Marketing.
Ipack-Mat sarà sinergica agli analoghi saloni Plast-Mat e Print-Mat collegate alle mostre Plast e Print4All che, lo ricordiamo, insieme alle manifestazioni Meat-Tech e Intralogistica Italia, compongono l'universo di "The Innovation Alliance".

Collaborazioni nel segno dell'innovazione. Come ha sottolineato Domenico Lunghi «The Innovation Alliance è il frutto di un nuovo e importante progetto che accorpa, in un'ottica sinergica, le cinque importanti manifestazioni.
Su una superficie espositiva di 140mila mq saranno in mostra differenti mondi produttivi uniti da una forte logica di filiera: dal processing al packaging, dalla lavorazione della plastica alla stampa industriale, commerciale e della personalizzazione grafica di imballaggi ed etichette, fino alla movimentazione e allo stoccaggio della merce pronta al consumo».

Benfici sul piano promozionale. Ricorda ancora Lunghi che «Ipack-Ima, così come le altre manifestazioni, potranno beneficiare dell'azione congiunta e complementare in fatto di promozione: una rete di agenti in 40 Paesi e attività di comunicazione in oltre 70 nazioni assicureranno un incremento del numero di visitatori nazionali e internazionali. Sono oltre 150.000 i visitatori attesi a Fiera Milano nei cinque giorni di svolgimento delle 5 fiere.

La risposta del mercato. Queste novità stanno registrando un'ottima risposta da parte delle aziende del settore. A un anno dall’inizio della manifestazione, infatti, il 60% degli spazi espositivi disponibili è già stato opzionato da importanti aziende nazionali e internazionali, che hanno scelto Ipack-Ima come vetrina  per presentare al mercato le loro ultime innovazioni. E la promozione a Interpack ha confermato la valenza strategica del progetto, testimoniato dal numero di visitatori che si sono pre-registrati per non perdere l’appuntamento del 2018 e nuovi espositori che intendono essere tra i protagonisti dell'evento.
 

 

 

10.05.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste