Etichettatura flessibile ad alte prestazioni

Come di consueto, P.E. Labellers e Packlab si preparano all’appuntamento di interpack 2017, dove presentano un’ampia gamma di soluzioni per l’etichettatura allo stato dell’arte.

P.E. Labellers punterà l’attenzione sull’etichettatrice modello Modular Top 1120-16 SM, equipaggiata con diversi carrelli (con modulo autoadesivo 140 m, con modulo autoadesivo 140 m e giuntatore automatico, con gruppo colla a freddo 5 palette per applicazione sigillo dotato di nuove protezioni a ghigliottina e sistema di rinforzo colla a caldo), con stelle a pinze multiformato e funzioni di realtà aumentata.

PE_Labellers_Modular_Top_web.jpgModular Top, PE Labellers  - interpack 2017, Hall 14, Stand D09

Focus anche sull’innovativa sleeveratrice Maya, disponibile per applicazioni full-body, half-body, tamper-evident, bi-pack promozionali. Compatta, performante, versatile e completamente accessoriabile per soddisfare le più svariate esigenze di marketing, è in grado di confezionare contenitori, vuoti o pieni, di qualsiasi forma, dimensione e materiale nonché di lavorare manicotti con spessore ridotto rispetto allo standard, garantendo la conseguente riduzione del costo delle bobine, senza rinunciare a standard qualitativi elevati. La macchina è inoltre dotata di una soluzione ad alto contenuto tecnologico per la risoluzione dei problemi in linea.

Protagonista dell’esposizione di Packlab sarà, invece, l’etichettatrice lineare Easy REP FB 40 SL che, rispetto alla versione Wing, presenta un design più compatto, con protezioni scorrevoli a copertura totale anche nella parte superiore; riduzione degli ingombri, quindi, ma con la medesima flessibilità e velocità di produzione fino a 7.200 pph. La macchina è dotata di stampante a trasferimento termico per dati variabili.
 

07.04.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste