PLAST 2018

29 maggio - 1° giugno 2018, Milano


A un anno dallo svolgimento della manifestazione, oltre 600 aziende hanno già confermato la propria partecipazione a Plast 2018, prenotando un’area pari a circa i due terzi della superficie occupata nel 2015.
Si tratta di un risultato di tutto rispetto, anche alla luce del fatto che molti espositori italiani ed esteri hanno dichiarato l’intenzione di presentare impianti in funzione, offrendo così una vetrina tecnologica esaustiva e aggiornata.
La mostra internazionale per l’industria delle materie plastiche e della gomma,  (organizzata da Promaplast srl) si conferma così come l’appuntamento di settore più importante in Europa nel 2018, che - insieme alle fiere concomitanti nell’ambito di “The Innovation Alliance”, ovvero Ipack-Ima, Meat-Tech, Print4All e Intralogistica Italia - occuperà tutti i padiglioni del quartiere espositivo di FieraMilano, diventando il secondo evento per superficie, dopo il Salone del Mobile.
Anche nella prossima edizione, PLAST ospita tre saloni-satellite, dedicati ad altrettante filiere d’eccellenza nel settore: Rubber (terza edizione, dedicata al mondo della gomma), 3D Plast (seconda edizione, dedicata alla produzione additiva e tecnologie affini) e Plast-Mat (al debutto, dedicato alle soluzioni in materiali plastici innovativi).
L’elenco dei partecipanti è disponibile nel sito plastonline.org.
 
Visioni di mercato. L’interesse delle imprese nei confronti di Plast 2018 è un segnale confortante, rafforzato dagli elementi di moderato ottimismo espressi dalle aziende del comparto plastica e gomma, costruttrici di macchinari e produttrici di manufatti, monitorate da Assocomaplast (Associazione Nazionale Costruttori di Macchine e Stampi per Materie Plastiche e Gomma) con le indagini congiunturali di gennaio e febbraio - alla luce del miglioramento della raccolta ordini sia all’export sia sul mercato interno.
In particolare, il positivo atteggiamento degli operatori per quanto concerne il mercato domestico sarebbe almeno in parte riconducibile alle aspettative riguardo il Piano Nazionale Industria 4.0, che prevede strumenti di supporto alle aziende - in primo luogo superammortamento, iperammortamento, Nuova Sabatini - per gli investimenti in beni strumentali.

15.05.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste