Sigilli di stato: applicati in sicurezza

P.E. Labellers sceglie la tecnologia di applicazione adesivo di Robatech, integrandola sull’etichettatrice Modular Top, personalizzata per un cliente polacco. Obiettivo della collaborazione: fissare definitivamente con adesivo termofusibile i sigilli di stato richiesti per legge sulle bottiglie di vetro per alcolici.


Si rinnova la partnership tra P.E. Labellers SpA e Robatech, coinvolta nella fornitura di un sistema di etichettatura ad hoc destinato a un produttore polacco di bottiglie di vetro per bevande alcoliche. Oltre alle funzioni standard di etichettatura, il cliente richiedeva un sistema di applicazione di adesivi termofusibili particolarmente affidabile, in grado di fissare in modo definitivo sul tappo i sigilli di stato pre-incollati con colla a freddo. Funzione che, nel caso specifico, è stata assolta da 3 pistole applicatrici Robatech serie Speedstar Diamond, a modulo singolo e doppio, in grado di posizionare punti di dimensioni piccolissime a velocità molto sostenute e con la massima esattezza di ripetizione.

Efficienti in termini di consumi e costi, i fusori della serie Concept di Robatech rispondono a ogni necessità, grazie alla disponibilità di serbatoi di svariate capacità (da 5, 8, 12, 18 o 30 litri) ma anche dei nuovi modelli tankless Stream. È, inoltre, possibile scegliere tra pompe pneumatiche o a ingranaggi, collegando fino a 8 tubi elettro riscaldati e pistole applicatrici.

Modular Top in azione
L’etichettatrice che P.E. Labellers ha fornito in Polonia è stata equipaggiata con il fusore Concept B di Robatech dotato di pannello di controllo TRM; parte integrante del sistema, le Speedstar Diamond, appunto, e il programmatore di tratti di adesivo AS IK 40, il più adatto a linee veloci, con oltre 70 programmi di modelli di tratti colla e velocità di lavorazione fino a 300 m/min.
Le bottiglie di vetro sono disposte in un carosello che ruota a velocità elevata.   Dopo il riempimento e l’etichettatura, un’etichetta pre-tagliata con funzione di sigillo di stato viene alimentata da un apposito magazzino, per essere poi applicata sul tappo e sul collo della bottiglia, come richiesto dalla legge che regola la commercializzazione degli alcolici. Per fissare in modo permanente i sigilli - con forma a “L” o a “U” - vengono applicate da 3 a 4 serie di punti di adesivo hotmelt.
Grazie al sistema installato nello stabilimento polacco, vengono oggi prodotte e sigillate circa 13.000 bottiglie/h.

Risparmi ed efficienza
Roberto Lorenzi, direttore della produzione P.E. Labellers, esprime piena soddisfazione per il successo del progetto: «Il sistema di applicazione Concept B integrato con le pistole SpeedStar di Robatech applica l’adesivo con estrema precisione a velocità davvero elevata. E dato che i punti di adesivo sono estremamente piccoli, il risparmio in termini di materia prima è significativo: un sicuro vantaggio per il nostro utilizzatore e che, insieme all’efficienza complessiva dell’impianto, è stato motivo di apprezzamento».
Ricorda Marco Trezzi, Area Sales Manager di Robatech Italia: «La speciale coibentazione che distingue tutta la serie GreenLine di Robatech assicura anche risparmi in termini di energy saving, garantendo, inoltre la totale sicurezza per gli operatori».                                                   

07.09.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste