La scuola 4.0, fuori dai banchi

Offrire agli studenti un’opportunità formativa articolata e concreta, entrando in contatto con competenze
e tecnologie che stanno portando l’industria verso la trasformazione digitale. È l’obiettivo di Accademia Industria 4.0, un progetto di Alternanza Scuola Lavoro ideato e realizzato da Schneider Electric.


L’Accademia Industria 4.0 è stata avviata a marzo in fase sperimentale con la partecipazione di un gruppo di studenti del 4° e 5° anno degli Istituti Tecnici Industriali Aldini Valeriani di Bologna e Fermo Corni di Modena. Nel corso di cinque giornate di formazione intensiva, organizzate presso la sede Schneider Electric di Stezzano (BG), è stata proposta ai ragazzi un’esperienza di contatto interattivo con il mondo del lavoro, accompagnata da una riflessione sui futuri scenari industriali e da un approfondimento delle tecnologie e soluzioni che ne consentono la digitalizzazione.
Più di 30 manager e specialisti di Schneider Electric si sono alternati come docenti, seguendo un programma condiviso e “co-progettato” con la scuola: dalle basi progettuali dell’automazione industriale, per arrivare alle soluzioni, macchine e software, più innovative e smart, che stanno rivoluzionando i processi di produzione.
Conosciute dunque le figure professionali presenti in un’azienda, che opera nei settori di sbocco del loro percorso di studio e terminata la settimana in azienda, gli studenti si trasformano in “docenti”, condividendo con i compagni di istituto quanto appreso durante la formazione; infine, diventano parte attiva della trasformazione nel tessuto industriale locale, realizzando - con il supporto di Schneider Electric - un’indagine nelle aziende del territorio, per scoprire quanto siano informate e pronte sul tema dell’Industria 4.0 e del Piano che il Governo italiano ha lanciato per supportare investimenti e innovazione. Da ultimo, l’esperienza dell’Accademia potrà diventare oggetto della tesina di maturità.

Un progetto destinato a crescere
Schneider Electric si propone, quindi, come promotore di informazioni e competenze legate all’Industria 4.0, rivolgendosi sia al mondo educativo che delle aziende.
«Il nostro obiettivo - spiega Gianfranco Mereu, Responsabile dell’Attività Scuole e  Università di Schneider Electric - in collaborazione con il MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca) è coinvolgere nell’Alternanza Scuola Lavoro 5.000 studenti entro i prossimi 5 anni, portando avanti anche tutte le altre iniziative per la scuola, che dal 2000 ci hanno visti collaborare con oltre 300 istituti, coinvolgendo più 20.000 persone fra studenti e docenti».
La sperimentazione dell’Accademia Industria 4.0 proseguirà in novembre, con gli studenti di altri due istituti di Udine e sono in programmazione ulteriori edizioni, visto il buon esito di quella “pilota”.
Sono in fase di progettazione anche una serie di workshop da realizzare nelle Università Italiane legate all’ingegneria e all’energia; inoltre l’azienda guarda con particolare attenzione agli sviluppi legati alla realizzazione dei competence center territoriali previsti dal piano per l’Industria 4.0.

 

15.05.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste