I plus della progettazione modulare

Alte prestazioni, maggiore durata e flessibilità, consegne rapide, tempi di montaggio e manutenzione abbattuti: questi, in sintesi, i vantaggi della nuova generazione di mototamburi Interroll.


Produttore leader nel mercato globale di componentistica per il material handling e l’intralogistica, il Gruppo Interroll annuncia il lancio di una nuova piattaforma di mototamburi per trasportatori a nastro, che sarà introdotta dapprima nel mercato europeo e, nel corso dell’anno, anche in America e in Asia. La struttura costruttiva completamente modulare di questi motori, disponibili sia in versione sincrona che asincrona per applicazioni in centri di distribuzione e nel settore produttivo, è concepita nell’ottica di una drastica riduzione dei tempi di produzione e di consegna: tutti i componenti si combinano in modo rapido e semplice, velocizzando le operazioni di montaggio e di manutenzione. I tempi di fermo sono minimi, con considerevoli vantaggi economici per l’utente. L’usability migliora, a partire dal sistema di alimentazione che, a differenza delle versioni precedenti, viene trasmessa per mezzo di una semplice connessione a innesto.

Tra i vantaggi costruttivi della nuova generazione di mototamburi, ricordiamo gli assi e cuscinetti a sfera più robusti, che garantiscono una durata maggiore; il riduttore epicicloidale stabile che trasmette con efficienza (e livelli di rumore molto bassi) coppie elevate sul rispettivo nastro trasportatore; un maggiore numero di trasmissioni che consente di scegliere tra uno ventaglio più ampio di velocità.
Inoltre, per ciascuna variante di motore è disponibile la gamma completa di optional, dagli encoder ai freni o dispositivi anti-ritorno. Un ulteriore plus è l’efficienza energetica: la perdita di potenza ridotta, si traduce nell’abbattimento dei costi di esercizio.
Ricordiamo, infine, che tutti i mototamburi Interroll di nuova generazione sono in classe di protezione IP69K, per processi di pulizia semplici e veloci, che li rende adatti a soddisfare gli standard dell’industria alimentare.

 

12.04.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste