Pompe per vuoto “intelligenti”, studiate per il food

Le pompe per vuoto GHS VSD+ Atlas Copco sono ottimizzate per ogni tipo di esigenza.


Efficienti dal punto di vista energetico, assicurano una fornitura continua di vuoto a costi di esercizio molto bassi. La tecnologia a vite aiuta a migliorare le performance delle macchine confezionatrici e la versione turbo - sviluppata appositamente per il food packaging - garantisce cicli di sottovuoto più rapidi oltre a eliminare i booster a bordo macchina.
Le GHS VSD+ risultano quindi ideali per tutti i tipi di confezionamento: sottovuoto, MAP e EMAP, skin, shrink e termoformatura (per esempio di vassoi), gestione del film nelle confezioni a sacchetto tubolare, sistemi centralizzati per la fornitura di vuoto a interi reparti produttivi.

I vantaggi garantiti
In sintesi i benefici correlati all’impiego di una pompa per vuoto GHS VSD+:  
- prestazioni superiori rispetto alle pompe a palette lubrificate o alle pompe a vite a secco;
- maggiore efficienza: la modernissima tecnologia a vite, l’azionamento a velocità variabile e il motore “efficienza premium” assicurano considerevoli risparmi energetici);
- funzionamento silenzioso: i livelli di rumorosità sono inferiori di circa la metà rispetto alle tecnologie analoghe;
- raffreddamento ad aria: elimina gli sprechi di acqua e costi di smaltimento dei reflui;
- alta tolleranza al vapore acqueo;
- massima compattezza: footprint delle dimensioni di un pallet;
- plug & play: la pompa è dotata di serie di carter, filtro aria integrato e PLC controller Elektronikon, che rendono superflui costosi telai di supporto e quadri elettrici dedicati;
- maggiore pulizia dell’ambiente di lavoro: dato che la pompa GHS VSD+ può essere installata esternamente ai reparti di confezionamento o alle confezionatrici senza comprometterne le prestazioni, è possibile eliminare le pompe inquinanti che generano calore.

10.05.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste