IRCPACK

Ircpack Srl
Via Europa, 6/A
27041 Casanova Lonati (PV)
Italy
Tel. +39 0385 287087
info@ircpack.com
www.ircpack.com

Ircpack è un centro di ricerca e consulenza al servizio delle aziende del settore packaging.
Fondato da Valter Rocchelli, offre al mondo dell’imballaggio non solo analisi chimiche, ma anche un’ampia gamma di servizi per fare qualità. Opera a tutto campo nel packaging - con un occhio di riguardo al comparto alimentare - costituendo un punto di incontro e di collaborazione fra le imprese alimentari e quelle del settore imballaggio. In particolare, intende soddisfare le esigenze di ricerca, di formazione e di controllo delle società appartenenti alla filiera dell’imballaggio per alimenti, dai produttori di materie prime, ai trasformatori, agli utilizzatori finali.
Tra i progetti di sviluppo c’è quello di creare, attorno a questa nuova realtà, un gruppo molto qualificato di consulenti, specializzati nelle diverse tematiche legate all’imballaggio.

Laboratori
Ircpack si avvale della collaborazione di due laboratori.
• Labanalysis Srl, dotato di apparecchiature di altissimo livello, è in grado di affrontare la maggior parte dei problemi relativi alla determinazione dei microinquinanti organici e inorganici in qualsiasi matrice.
• Sepack Lab Srl (Safety Evaluation Packaging Laboratory) è specializzato soprattutto negli studi di interazione imballaggio-alimento: valutazione del rischio di danno tossicologico e sensoriale, “challenge test” e “problem solving”.

Servizi
Ircpack è in grado di offrire numerosi servizi.
• Consulenza e formazione sugli aspetti della sicurezza nell’imballaggio alimentare e assistenza per la stesura di dichiarazioni di idoneità al contatto alimentare conformi alle normative in vigore.
• Controlli analitici per verificare la conformità alle normative vigenti degli MCA: requisiti di purezza e di composizione, migrazioni globali e specifiche.
Ircpack è in grado di affrontare qualsiasi problema, pur complesso, legato alla determinazione di migrazioni specifiche e contenuti residui di composti listati, anche in assenza di metodi “ufficiali”.
• Studi di valutazione del rischio di danno tossicologico e sensoriale e stesura del dossier a supporto della dichiarazione di conformità al Rego­lamento Quadro CE 1935/2004.
• Studi di valutazione dell’eventuale “set off” di materiali stampati, come pre­visto dal Regolamento CE 2023/2006.
• Studi di idoneità dei processi di decontaminazione di plastica riciclata destinata al diretto contatto con alimenti (challenge test), come previsto dal Regolamento CE 282/2008.
• Problem solving: interazioni negative fra imballaggio e alimento, odori residui nei materiali; difetti prestazionali (saldabilità, adesione di strati, adesione di inchiostri, scivolosità, resistenza alla trazione ecc.).
• Valutazione della barriera funzionale: determinazione dell’effetto barriera di strati di plastica vergine in cui è inserito uno strato di plastica di recupero; valutazione dell’effetto barriera di un imballaggio primario nei confronti dei contaminanti provenienti dall’esterno, imballaggio secondario compreso.

application/pdf icon  Download pages