Approvata la legge contro lo spreco alimentare

Con 181 sì, 2 no e 16 astenuti, il Senato ha approvato definitivamente la legge per la limitazione degli sprechi alimentari. Tra gli obiettivi principali della norma ci sono l’incremento del recupero e della donazione delle eccedenze alimentari, con priorità della loro destinazione per assistenza agli indigenti. Salvatore Bruno: «Battaglia vinta anche per la FIC».

«La Federazione Italiana Cuochi - dichiara il segretario generale della FIC, Salvatore Bruno - attraverso il Dipartimento Emergenze FIC, si sta impegnando già da diversi anni per combattere lo spreco alimentare, sia intervenendo durante le emergenze, sia nel compiere opere socialmente utili, anche a fianco della Caritas Italiana e della Protezione Civile».

«Ci deve essere un impegno comune - conclude Salvatore Bruno - per utilizzare al meglio le eccedenze alimentari. La legge ("Norme per la limitazione degli sprechi", approvata in via definitiva al Senato martedì 2 agosto 2016), favorirà di certo attività di questo tipo. La Federazione Italiana Cuochi si sta inoltre preoccupando di ridurre gli sprechi alimentari all'interno delle attività ristorative; è una filosofia in linea con un corretto impiego delle risorse. A livello professionale dobbiamo fare tutto per non sprecare nulla».
 

04.08.2016

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste