Sistemi a raggi X-ray Ishida

Un sistema di controllo a raggi X di Ishida permette ad un importante fornitore di frutta secca turco di soddisfare i severi standard qualitativi dei rivenditori del Regno Unito e dell’Europa occidentale.

ish-Farmeks_sales-manager-Umut-Ekizler_web.png

Azienda a conduzione familiare nata nella provincia di Malatya, Anatolia orientale, famosa per la produzione di albicocche, ed ora con sede ad Izmir, Farmeks produce diversi tipi di frutta secca, come albicocche, uva sultanina, uva passa, more di gelso e fichi, imballata sfusa, generalmente in cartoni B-i-B da 10 kg. Quasi la metà dei prodotti dell’azienda viene esportata nel Regno Unito (dove si trova la sede di vendita), mentre il resto della produzione è destinata ad altri paesi dell’Europa occidentale e degli Stati Uniti.

ish_Farmeks_9-Xray-dried-fruit-front-view_web.png

Uno dei principali problemi di qualità dei produttori di frutta secca è il rischio che la frutta venga contaminata durante il processo di essiccazione al sole che è della durata di due settimane. Poiché la maggior parte dei prodotti è esportata in Europa, il controllo qualità è la massima priorità di Farmeks, in quanto la frutta non deve solo essere priva di corpi estranei, come sassi, vetro o metallo, ma anche intatta e uniforme nelle dimensioni e nel colore. In particolare, i rivenditori del Regno Unito richiedono che le forniture di prodotti sfusi vengano controllate attentamente per rilevare la presenza di contaminanti, prima di raggiungere i centri di imballaggio britannici.

ishFarmeks_inspection-prior-to-Xray_web.png
L'espezione prima del sistema a taggi X di Ishida

All’interno di questo processo, il sistema di ispezione IX-GA-4075 di Ishida è in grado di rilevare frammenti di vetro fino a 1,5 mm di dimensione, sassi fino a 1 mm, sfere metalliche fino a 0,6 mm e filo metallico fino a 0,3 mm. È possibile ottenere questi eccellenti risultati grazie all’esclusiva tecnologia  Genetic Algorithm (GA) ad autoapprendimento di Ishida. Tale tecnologia utilizza l’analisi dei dati dell’immagine  di una serie di controlli per creare un protocollo più preciso di taratura per i contaminanti tipici. Ciò consente di identificarli più facilmente e di individuarne la posizione nella confezione.
                                                
La capacità della macchina di rilevare i sassi, in particolare, ha superato le aspettative di Farmeks.
“La sensibilità di rilevazione del sistema a raggi X di Ishida ci ha sorpreso”, conferma Hayded Memur, responsabile delle attività britanniche di Farmeks.
“Ha prodotto risultati costantemente migliori di quanto avessimo previsto. La macchina è inoltre molto semplice da utilizzare e il cambio di prodotto richiede semplicemente qualche tocco del touchscreen”.

ish_Farmeks_9-Xray-dried-fruit-front-view02_web.pngIl sistema a raggi X Ishida è stato installato nel nuovo e moderno centro di imballaggio di Farmeks a Izmir. I prodotti vengono prima lavati, quindi classificati per dimensione, controllati per verificare la perdita di colore e infine ispezionati visivamente per escludere altri difetti prima di essere inseriti nel sistema a raggi X attraverso un convogliatore vibrante con una griglia metallica che elimina tutti i pezzi non integri. Dopo il controllo a raggi X, il prodotto contaminato viene immediatamente espulso sullo scivolo di scarico attraverso un meccanismo a ribalta.

La velocità di confezionamento dipende dalla disponibilità di prodotto, ma al picco di produzione Farmeks è in grado di confezionare due scatole da 10 kg al minuto.

L’Amministratore delegato di Farmeks, Ali Sydi Memur, prevede un futuro brillante per la propria azienda a conduzione familiare:

“Se anche nel Regno Unito il consumo pro capite di frutta secca fosse lo stesso della Turchia, dovremmo semplicemente piantare più alberi per soddisfare questa domanda! Il nostro centro d’imballaggio è pronto per il futuro e la mia famiglia è preparata a continuare a fornire solo la frutta secca migliore ai nostri clienti. Il sistema di controllo a raggi X di Ishida svolge un ruolo essenziale nel garantire la sicurezza alimentare e la bontà dei nostri prodotti”.

Ishida’s Xray inspection system on YouTube
 

04.09.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste