Paracolpi Stommpy, sicurezza certificata

Leader tecnologico nella produzione di dispositivi di sicurezza paracolpi per uso industriale, Stommpy Srl offre una gamma completa di prodotti innovativi e certificati, per rendere gli ambienti di lavoro all’interno dei siti industriali più protetti e sicuri, garantendo, al contempo, una sensibile riduzione dei costi di manutenzione per il ripristino delle infrastrutture e delle attrezzature.

Le imprese, sempre più sensibili ad una politica di qualità, elemento chiave per sostenere la propria crescita e migliorare la competitività sul mercato, investono sempre di più nella tutela delle proprie risorse, sia strutturali che umane.

I dati parlano chiaro: i risultati degli ultimi studi di ACCREDIA, attestano, infatti, un incremento del 77% del numero delle società che hanno richiesto certificazioni in conformità alla norma OHSAS 18001 dal 2012*.
L’adozione di uno standard in materia di salute e sicurezza sul lavoro si lega indissolubilmente all’installazione nei siti produttivi di elementi safety, come i dispositivi di sicurezza paracolpi.

Quando un veicolo di movimentazione merci urta accidentalmente un ostacolo, l’energia cinetica posseduta dalla sua massa in movimento si trasferisce in una frazione di secondo all’oggetto colpito, danneggiandolo, a volte irrimediabilmente.

Allo scopo di garantirne la massima resistenza agli urti della struttura dei suoi paracolpi Stommpy ha introdotto per la prima volta sul mercato il concetto di “elasticità” strettamente connesso a quello di “deformazione programmata”.

Stoompy_foto2_web.jpg

«Lo sviluppo di nuovi materiali e programmi di calcolo, unitamente a un sistema di ancoraggio rivoluzionario ad alte prestazioni, nonché a prove effettuate tramite crash test da un ente ACCREDIA - dichiara Marco Chiarini, General Manager dell’azienda - hanno permesso di incrementare l’efficienza complessiva dei dispositivi di sicurezza paracolpi STOMMPY® rispetto alle soluzioni tradizionali».

«Realizzare questi crash test - continua Chiarini - ci permette di comunicare ai nostri clienti parametri tecnici certi sui nostri prodotti, quali la resistenza all’energia di impatto, l’ingombro massimo di lavoro durante l’impatto e l’indice traumatologico restituito all’operatore alla guida del veicolo.

Si tratta di dati non accessibili al mercato prima d’ora, che mirano ad incrementare la conoscenza tecnica e quindi la competenza del cliente, consentendogli di selezionare, su base scientifica, il giusto dispositivo a seconda delle esigenze e ottenere, inoltre, un’utile certificazione».

Stoompy_foto1_web.jpg

Sicurezza certificata dunque, con i dispositivi paracolpi STOMMPY®, sottoposti a specifici test presso il Centro prove AISICO di Roma - ente di certificazione autonomo accreditato da ACCREDIA - in conformità al BSI-PAS13** e alla procedura di prova AISICO-STOMMPY.

I crash test vengono realizzati su tutta la gamma di dispositivi lineari (guardrail) e di dispositivi puntuali (pali) mediante la procedura Sled Testing.

I risultati raggiungono i migliori valori sul mercato
In dettaglio, ad esempio, il guardrail paracolpi di diametro di 120 mm, è in grado di arrestare un veicolo di 4.220 kg di massa complessiva, lanciato alla velocità di 14,7 km/h (equivalente ad una energia di impatto di 36.750 Joules), senza arrecare alcun danno al pavimento su cui è fissato. Inoltre, il valore raggiunto dall’indice di severità ASI – Acceleration Severity Index è di 0.47, ovvero quasi la metà del valore massimo ammissibile per il livello di severità più basso definito dalla normativa UNI EN 1317:2010 – Barriere di sicurezza stradali. Infine, il ripristino è garantito grazie ad una semplice, veloce ed economica manutenzione.

«Un risultato - spiega Marco Chiarini - raggiunto in anni di ricerca e sviluppo sul prodotto e prove sul campo, grazie al perfetto equilibrio tra la resistenza meccanica espressa da ogni singolo componente del paracolpi (come il Tecklene® di cui sono costituiti i dispositivi STOMMPY®) e quella offerta dal sistema di ancoraggio FIXA Block System®, con cui gli elementi vengono fissati al pavimento.

Tutto questo li rende non solo i sistemi di sicurezza paracolpi più performanti sul mercato, ma conseguentemente anche i più economici, in grado di garantire un elevato ROI (Ritorno sull’Investimento)».   

STOMMPY® ha sviluppato un polimero tecnico dedicato, denominato Tecklene®, un composto chimico derivato dal processo di polimerizzazione dell’etilene, sapientemente miscelato con agenti attivi e reticolanti, la cui struttura molecolare è in grado di assicurare una deformazione elastoplastica progressiva e controllata, capace di assorbire grandi energie di impatto, senza creparsi o frantumarsi, riducendo al minimo l’indice traumatologico sull’operatore a bordo del veicolo durante la collisione, causa del cosiddetto “colpo di frusta”.
Il Tecklene® segna una differenza tecnologica importante rispetto alle protezioni tradizionali realizzate in acciaio o materiali cementizi, che al contrario non flettono e restituiscono gran parte dell’energia cinetica, con alto rischio di traumi per l’operatore.

Ulteriore elemento di spicco è il sistema di ancoraggio FIXA Block System® brevettato da STOMMPY® che unisce, in un unico dispositivo: l’ancoraggio chimico, ad espansione meccanica e in profondità, ottenendo così nell’insieme la capacità di scaricare l’energia d’urto su una superficie del pavimento molto ampia, evitando rotture anche negli impatti più violenti.
In dettaglio, le prove di resistenza a trazione del sistema di ancoraggio FIXA Block System® con sistema Pull Out test, registrano un valore di resistenza allo strappamento dal pavimento fino a 30 volte superiore rispetto ad un tradizionale tassello ad espansione meccanica.
Completa il quadro, l’impermeabilità della malta cementizia, che rende FIXA Block System® idoneo all’impiego anche nell’industria alimentare e farmaceutica.

Marco Chiarini, General Manager conclude:
«L’Azienda, forte della sua tecnologia esclusiva e distintiva, si presenta come una realtà di riferimento nel campo dei sistemi di sicurezza paracolpi, in grado di operare in tutti i settori merceologici.
Il nostro successo è frutto dell’alta qualità dei nostri sistemi, unita alla nostra capacità di seguire il Cliente passo passo in tutte le fasi, per affrontare e risolvere con competenza la messa in sicurezza dello stabilimento: dal sopralluogo in fabbrica per la mappatura delle aree a rischio, al calcolo delle energie di impatto, alla scelta dei sistemi di sicurezza paracolpi più adatti, fino all’installazione dei prodotti ed al servizio di assistenza post vendita.
Un servizio efficiente, certificato ISO 9001, a garanzia della massima soddisfazione del cliente nella sfida quotidiana ad incrementare la sicurezza negli ambienti di lavoro».

* https://www.accredia.it/UploadDocs/6522_Comunicato_Stampa___Premio_Impre... e http://www.accredia.it/UploadDocs/4313_COS__ACCREDIA_premio_impresa_per_...
** BSI-PAS13:  BSI (British Standard Institute); PAS13 (Publicly Available Specification) è la Linea Guida pubblicata in Inghilterra che elenca le procedure raccomandate per i test sui dispositivi paracolpi. Ne definisce, inoltre, il corretto posizionamento nell’ambiente di lavoro.

A PROPOSITO DI STOMMPY
Primo produttore in Italia e terzo in Europa per quota di mercato, STOMMPY® vanta una posizione competitiva bilanciata grazie ad una capillare presenza commerciale nel Regno Unito, Paesi Bassi, Austria, Germania, Polonia, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Stati Uniti d’America e Australia. Costituita nel 2000, la storia e lo sviluppo di STOMMPY® si intrecciano con l’expertise di Marco Chiarini e Luca Gatti nel campo della refrigerazione industriale e con la loro geniale intuizione di migliorare le performance delle obsolete protezioni metalliche o in muratura con dispositivi di sicurezza paracolpi innovativi e progettati grazie all’ausilio di tecnici specializzati nel settore chimico-plastico, meccanico e alimentare, nel pieno rispetto delle normative igienico-sanitarie e di sicurezza sul lavoro. Con headquarters a Rubiera, in provincia di Reggio Emilia, l’Azienda vanta un fatturato di oltre 4 Milioni di euro e, forte della sua tecnologia esclusiva e distintiva, ad oggi ha prodotto oltre 150.000 pali e 200.000 guardrail, e lastre paracolpi e rivestimenti su parete, per oltre 1.500 km, divenendo una delle prime realtà di riferimento per i settori del Food&Beverage, Grande Distribuzione Organizzata, Farmaceutico & Ospedaliero, Automotive, Logistica & Trasporti e Industriale.

 

21.06.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste