Bormioli Rocco cede le divisioni Tableware e Pharma

Bormioli Luigi SpA e Triton hanno stretto una partnership per l’acquisto, rispettivamente, delle divisioni Tableware e Pharma del gruppo Bormioli Rocco.

Bormioli Rocco è tra i leader di mercato europei attivo nel settore del packaging per la casa e per l’industria farmaceutica, attualmente di proprietà di Vision Capital.
Secondo l'accordo del 17 luglio 2017, le due divisioni avranno proprietà distinte e saranno gestite in maniera indipendente l’una dall’altra, con Bormioli Luigi che acquisisce la divisione "Casa" mentre al fondo di investimenti Triton andrà la divisione Farmaceutica.

Bormioli_web.png

 Le due transazioni sono soggette all’approvazione delle autorità competenti nelle rispettive giurisdizioni in Francia e in Italia, dove avranno  luogo le necessarie procedure di informazione e consultazione sindacali.

«Con l’acquisizione storica di Bormioli Rocco Tableware (divisione Casa), Bormioli Luigi amplia i perimetri delle proprie risorse organizzative e materiali al fine di sviluppare originali e virtuose modalità di fare business nel vetro, a vantaggio degli interessi della clientela facendo leva sulle conoscenze, la cultura e la capacità di entrambe le Società», ha dichiarato Alberto Bormioli, Presidente di Bormioli Luigi, azionista di maggioranza e figlio del fondatore.

«n qualità di nuovi azionisti, la nostra intenzione è quella di sostenere il management e i dipendenti di Bormioli Pharma (divisione farmaceutica) investendo e sostenendo la crescita e lo sviluppo delle sue attività. La nostra esperienza di settore, grazie ad investimenti passati e sostenuta da esperti di settore, si focalizzerà per sviluppare ulteriormente la società. Vogliamo collaborare con il management ed il Consiglio di Amministrazione per costruire un’azienda ancor più solida”, ha affermato Peder Prahl, Direttore del General Partner per il fondo Triton.

“Bormioli Rocco è uno dei leader di mercato a livello europeo operante nel settore di articoli in vetro per la casa e packaging per l’industria farmaceutica. Queste due transazioni rappresentano un passo importante in quanto permettono, in aggiunta al rimborso del debito finanziario del gruppo, di incrementare il focus strategico sulle due divisioni. Diamo il benvenuto ai due nuovi azionisti, investitori che ci sosterranno nella realizzazione dei nostri piani futuri per continuare ad essere leader nei nostri rispettivi settori”, ha dichiarato Riccardo Garrè, Presidente Esecutivo di Bormioli Rocco.

A PROPOSITO DI...

Bormioli Rocco. Fondata nel 1825, è produttore leader italiano di contenitori in vetro per la casa e l’industria farmaceutica. Articolata in due Unità di Business - Casa e Pharma - Bormioli Rocco conta otto stabilimenti produttivi, due atelier di decorazione, diverse filiali e sette negozi monomarca di prodotti per la tavola. Il Gruppo esporta i suoi prodotti in 100 Paesi in tutto il mondo e rappresenta una delle più importanti realtà industriali dello scenario internazionale. Bormioli Rocco occupa circa 2.000 dipendenti e genera un fatturato annuo di € 440 milioni.

Bormioli Luigi. Una vetreria specializzata, con un’immagine di eccellenza a livello mondiale nella manifattura di contenitori di alta gamma per la profumeria e per la distilleria e di articoli per la tavola in vetro sonoro superiore.

Triton. Un fondo che investe e supporta lo sviluppo di medie aziende con sede in Europa, concentrandosi sui settori Industriale, Servizi e Consumer/Sanitario.
L’obiettivo di Triton è di contribuire alla creazione di aziende più solide nel lungo termine. Triton investe in aziende per supportare la loro crescita e per migliorare la loro performance operativa. Le 30 aziende attualmente nel portafoglio di Triton hanno generato complessivamente vendite per circa €14 miliardi dando occupazione a 86.000 persone.
I fondi Triton sono supportati e consigliati da professionisti con sede in Germania, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Cina, Lussemburgo e Jersey.

 

 

21.07.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste