10 anni in volo, verso il futuro

“Flying into the future” con proposte per la lotta alla contraffazione nel farma e non solo, grazie ai suoi sistemi di ispezione e controllo, serializzazione, tracciatura e gestione intelligente dei dati. Così Antares Vision celebra il decennale della fondazione, organizzando un’open house ricca di contenuti.

AntaresVision_03_web.jpg

Due giornate di informazione e approfondimento per far conoscere da vicino le proprie attività, i traguardi raggiunti e le future prospettive di un mercato che, nei prossimi anni, subirà importanti evoluzioni: con questa formula Antares Vision, l’11 e il 12 ottobre 2017, ha festeggiato il proprio decennale, un traguardo celebrato con grande soddisfazione e ottimismo per il futuro.
L’iniziativa è stata accolta con partecipazione e interesse da clienti, stakeholder e giornalisti della stampa di settore, ospitati con impeccabile organizzazione e cordialità nel quartier generale di Travagliato (Brescia).

Massimo Bonardi, Managing and Technical Director della società, ha aperto il convegno inaugurale, ripercorrendo dagli esordi la storia dell’azienda.
Fondata nel 2007 come spin-off di un progetto dell’Università di Brescia dallo stesso ingegner Bonardi assieme all’amico e compagno di studi Emidio Zorzella, in soli dieci anni Antares Vision è cresciuta fino ad affermarsi come fornitore leader su scala globale di soluzioni complete e scalabili per l’ispezione visiva, la tracciatura, e la gestione intelligente dei dati, allacciando importanti partnership internazionali con aziende leader nel settore farmaceutico.
Alla base del successo, l’intuizione vincente, maturata in anticipo sui tempi, del ruolo chiave delle tecnologie di visione artificiale nello sviluppo per offrire prodotti più sicuri ai consumatori.

Lotta alla contraffazione: un contributo fattivo
Focus del simposio organizzato da Antares Vision è stato l’approfondimento sui temi della lotta alla contraffazione dei farmaci, alla luce delle normative internazionali e degli strumenti di controllo adottati.
Sull'argomento è intervenuto Domenico di Giorgio (Head of Inspection & Certification Department, AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco), che ha spiegato quali azioni e strategie sono messe in campo per contrastare il crimine farmaceutico, analizzando casi di studio emblematici.
A seguire, Emidio Zorzella, CEO Antares Vision, ha illustrato come la tecnologia software e hardware sviluppata dall’azienda bresciana possa offrire un contribuito determinante in questo ambito, garantendo la piena conformità agli standard di qualità e sicurezza più elevati.
«I nostri sistemi sono in grado di ispezionare qualsiasi tipo di prodotto per assicurarne l'integrità: dalla singola unità al packaging primario, fino alla confezione finale. In particolare, per quanto riguarda i farmaci, ne prendiamo in carico il controllo e la gestione, dal prodotto finito fino alla spedizione dei pallet agli ospedali e alle farmacie. Medicinali e contenitori sono analizzati nel dettaglio, e laddove presentino difetti e imperfezioni  (rotture, crepe, errori di stampa...) vengono scartati prima di essere messi in commercio.

AntaresVision_02_web_0.jpg

Ciascun prodotto finito, garantito al 100%, e aderente agli standard qualitativi richiesti dalle case farmaceutiche, viene contrassegnato da un identificativo univoco, che ne consente la tracciatura lungo la catena della distribuzione, garantendone la qualità e l’autenticità presso il consumatore.
Inoltre, l'analisi dei dati generati dai processi di linea, di sito e di corporate, permette di sviluppare una gestione intelligente delle informazioni volte a misurare e ottimizzare le performance di produzione, ma anche ad attivare nuovi strumenti di marketing. Le nostre, soluzioni, dunque, rispondono perfettamente agli standard dell’Industria 4.0».

Scenari di mercato e nuove prospettive
Il mercato farmaceutico internazionale - ricorda Zorzella - si prepara a una svolta epocale, che inciderà in misura rilevante sulla lotta alla contraffazione. Entro il 2019 entreranno infatti in vigore in tutta Europa e negli Stati Uniti le norme che rendono obbligatoria la tracciabilità dei farmaci mediante un codice data matrix, che identifichi ciascuna confezione in modo univoco a livello modiale.
In Italia il nuovo sistema andrà a sostituire il “bollino” con codice a barre e codice numerico in vigore già dal 2001, una prassi adottata in anticipo rispetto ad altre nazioni.

La serializzazione mediante codice datamatrix - leggibile anche dalle telecamere dei comuni dispositivi mobile, e non più dagli scanner laser, come i tradizionali codici a barre - apre la strada alla diffusione di nuovi strumenti interattivi direttamente fruibili dal consumatore, che diventa così un soggetto attivo nella lotta alla contraffazione. E che riceve, al contempo, un valido ausilio all’acquisto consapevole: utilizzando lo smartphone potrà infatti  verificare sul web, in prima persona e in tempo reale, l’affidabilità di ogni singolo prodotto, oltre ad accedere a eventuali contenuti informativi specifici  messi a disposizione dal produttore.

Appare chiaro, dunque, come nell’immediato futuro si creeranno nuove e importanti opportunità di business che Antares Vision è pronta a cogliere, mettendo a frutto le competenze acquisite nello sviluppo di sistemi di serializzazione e tracciabilità destinati al mercato internazionale.
Preparandosi ad affrontare nel modo più proficuo i prossimi scenari, oltre a consolidare il proprio posizionamento nel settore farmaceutico, l’azienda punta ad espandersi verso nuovi target strategici come il food & beverage, il cosmetico e i dispositivi medicali, destinati ad “assorbire” i modelli del farma e a orientarsi verso analoghe tecnologie, standard di produzione, di marketing e di consumo.

I NUMERI DI ANTARES VISION

Il fatturato 2016 di Antares Vision è stato di 58,5 milioni di Euro (45,3 milioni nel 2015) con EBITDA di 13,2 milioni (10,9 mln) e utile netto di 9,3 milioni (7,2 mln). Per il 2017 l’azienda prevede un ulteriore incremento (100 milioni di Euro).

La produzione. È tutta italiana, nei 3 stabilimenti di Travagliato (Brescia), Aprilia (Latina) e Parma. 

La forza lavoro. A livello globale conta oltre 400 persone, di cui il 60% laureati: la crescita costante ha comportato l’assunzione di 150 nuovi collaboratori specializzati negli ultimi due anni.
Soluzioni globali. Antares Vision è fornitore di 5 delle 10 principali aziende farmaceutiche mondiali. 20.000 sistemi d’ispezione installati su 1300 linee di produzione e packaging in più di 200 impianti industriali nel mondo.

AntaresVision_01_web.png

Assistenza locale. Il team Service Solutions offre un servizio di alto livello (dall'installazione chiavi in mano all’avvio, gestione e manutenzione dei sistemi, fornendo documentazione completa a garanzia).
Al momento sono 5 le filiali estere sedi commerciali e di implementazione (USA, Germania, Francia, Brasile, Corea del Sud). Per fine 2017 è prevista una nuova apertura in India (Mumbai) e di un centro di ricerca in Irlanda (Galway).

R&S: eccellenza premiata. L’azienda ha adottato un modello di business  incentrato sullo sviluppo di tecnologie in collaborazione con università, centri di ricerca e consorzi, che ha portato a importanti riconoscimenti: due European Business Awards, per l’innovazione e per la crescita internazionale, e il prestigioso bando Horizon 2020 per lo sviluppo di una macchina innovativa per l’ispezione dei liofili, grazie all’introduzione di analisi neurali.

 

30.10.2017

Sfoglia gli ultimi numeri delle riviste